Perché gestire un blog aziendale: tutti i vantaggi

Sei tra coloro che si chiede perché avere un blog aziendale e quali possono essere i vantaggi dell’averne uno? Gestito con continuità e strategia può portare notevoli ritorni positivi, sia in termini di visibilità che di miglioramento delle performance generali del business.

Perché integrare un blog aziendale nella strategia di content marketing?

Nello sviluppo di una strategia di content marketing consigliamo spesso di creare un blog per promuovere al meglio l’azienda, i suoi prodotti e i suoi servizi.

Cos’è il Blog? Il blog è una parte dinamica del sito che viene costantemente aggiornata con articoli di qualità, capaci di veicolare informazioni utili, novità, spunti di ispirazione e che nel tempo può diventare un vero e proprio punto di riferimento di settore.

Intercettare le ricerche di nuovi clienti

Partiamo dal suo obiettivo primario, farsi trovare dai potenziali clienti che stanno facendo ricerche attorno ad un argomento. Tra tutte le motivazioni a favore del blog questo è sicuramente l’aspetto di maggiore importanza e costituisce le basi dell’Inbound Marketing.

Produrre contenuti di qualità, SEO oriented,  su alcuni temi specifici, permette di diventare autorevoli sia agli occhi degli utenti, sia per Google. Infatti, gli articoli del blog nel tempo si indicizzano e comparendo tra i risultati di ricerca, intercettano le persone – potenziali clienti – che si stanno interessando al nostro argomento. 

Per esempio, se siamo un hotel di montagna e vogliamo trovare persone interessate alle escursioni nella nostra zona dovremmo creare un buon numero di contenuti dedicati a descrivere i vari percorsi in quota, rifugi, sentieri, laghi e parchi naturali, che si trovano nei dintorni dell’hotel. A che scopo? Diventare una fonte autorevole di informazioni per i potenziali ospiti interessati alla località.

Creare fiducia

La fiducia si crea grazie alla capacità dei contenuti di soddisfare le intenzioni di ricerca degli utenti. Nel caso del blog c’è un fattore determinante che permette di creare una relazione: l’informalità della comunicazione, che passa attraverso il tono di voce, il volto degli autori dei post e la condivisione degli articoli sui social network. I titolari, i collaboratori o una persona esperta dell’argomento che fa da portavoce danno concretezza all’azienda e allo stesso tempo trasmettono vicinanza. Ricordiamoci che il web è fatto da persone che amano conversare con altre persone. Be human!

Aumentare la visibilità

Il processo di creazione dei contenuti del blog si sviluppa nel tempo, aumentando il numero di articoli posizionati online. Questo è tutt’altro che automatico, perché tutto dipende dalla strategia Seo e dalla qualità del content prodotto.

Semplificando possiamo affermare che migliorando il posizionamento, aumenta il traffico al sito web ed il numero di link che puntano ai contenuti pubblicati. Questo incremento delle visite porta con sé più utenti in target, più persone che ci raggiungono grazie ai link di siti che parlano di noi, talvolta con ricadute positive anche sull’offline, come la citazione in articoli stampa, interviste e passaparola.

Migliora anche l’authority del dominio, grazie alla link building (se i siti che ci linkano sono di qualità).

Fare Lead generation e incrementare le richieste

Ottenere l’indirizzo mail di chi ci visita non è facile, ma nemmeno impossibile! Immagina di visitare una pagina e avere la possibilità di scaricare una guida, un itinerario o un template utile per te: lasceresti volentieri il tuo indirizzo per ottenere un contenuto che ti interessa. Non è vero? Allo stesso modo, dopo la buona impressione ottenuta dalla lettura del blog post, potresti convincere il visitatore a inviarti una richiesta di preventivo.

Migliorare le performance sui social e campagne Ads

Grazie al blog abbiamo contenuti di valore e sempre nuovi da condividere sui canali social, che da un lato beneficiano di questo perché arricchiscono il piano editoriale (e gli utenti!), dall’altro contribuiscono a portare traffico al sito web, centro della nostra strategia online.

Di riflesso abbiamo la possibilità di raggiungere le persone che hanno interagito con i nostri social e che hanno visitato il sito attivando le campagne di remarketing. Quindi, un blog ben posizionato con un buon livello di traffico, può sfruttare questo vantaggio rivolgendosi agli utenti sulla base delle loro precedenti azioni online. Magari intercettando proprio coloro che erano interessati ad un determinato prodotto/servizio o che hanno visitato pagine specifiche, con un’offerta altrettanto specifica.

Detto questo, dobbiamo precisare che il blog aziendale, a differenza di altri canali di comunicazione,  richiede un grande impegno nella creazione dei contenuti, ottima dimestichezza con la scrittura ed una strategia SEO ben organizzata per raccogliere tutti i benefici a livello di business.

Se vuoi saperne di più leggi il case study di un blog aziendale per il turismo

Rimani sempre aggiornato

iscriviti alla newsletter

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

articoli correlati